Bio

Pamela Chiarappa chiamata Pamelie cantante, autrice e amante della divulgazione e dedita alla promozione dei talenti musicali, è nata nel 1983 a Bari

Ha iniziato lo studio del pianoforte a 8 anni con la maestra di pianoforte Grazia Di Venere dedicandosi allo studio del repertorio classico per 4 anni; successivamente ha continuato da autodidatta ascoltando radio, e appassionandosi alla canzone italiana e alle musiche delle colonne sonore dei film. Questo ha aiutato particolarmente lo sviluppo dell’orecchio e della composizione estemporanea tipica poi dell’improvvisazione estemporanea. Ha iniziato ad esibirsi come cantante e pianista pop/rock con un piccolo trio nel 2003. Nell’autunno di quello stesso anno ha iniziato poi lo studio del pianoforte Jazz e del canto con Il maestro Dino Petrelli (Pianista e Contrabbassista) e Rossella Ressa(soprano). Nell’estate 2004 ha iniziato ad esibirsi come cantante Jazz in varie formazioni nell’area di Bari e provincia.

Dal 2005 si trasferisce a Bologna per seguire i corsi di musicologia del DAMS. Diventa parte dell’ Alma Jazz Orchestra diretta dal Maestro Teo Ciavarella dove esegue brani di matrice blues anche in duo con il pianista Lorenzo Campesi. Dal 2006 al 2008 contemporaneamente allo studio del canto con la maestra Silvia Vacchi e frequenta diversi seminari e masterclass come: Le Summer Jazz Clinics, Umbria Jazz Festival in Perugia, Luglio 2006; Il Vocal Jazz Workshop con Rachel Gould in Bologna, Marzo 2008;Il Gospel Workshop with Cedric Shannon Rivers & High Praise Gospel Singers in Bologna, Dicembre 2008. Nel 2009 ottiene il diploma di laurea in (DAMS) Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo presso l’Università di Bologna, con una tesi sul recupero del Teatro d’opera Petruzzelli. Nel 2010 si trasferisce a New York e si laurea nel 2012 in Jazz performance frequentando la Steinhardt School of culture, education and human development dell’Università di New York. Qui tra i vari corsi sviluppati per la formazione dei performer, al dipartimento di Jazz frequenta i corsi di composizione Jazz e pianoforte con il pianista e compositore Andy Milne, poi studia pedagogia vocale con la migliore insegnante di musical theatre, il soprano Kristen V. Ruiz. Inoltre, a New York ha avuto anche opportunità di studiare Jazz e improvvisazione con Gabriela Anders e Jay Clayton e poi frequentando il Barry Harris Jazz Workshop. Nei quasi 4 anni di permanenza a New York ha lavorato con favolosi artisti come Juini Booth,Saul Zeb’ Rubin, Ian Macdonald, Marta Sanchez, Renato Diz de Souza, Anton Alexeev, Jen Lader, Art Lillard, Alberto Pibiri e Yoshi Waki ed incontrato altrettanti talentuosi musicisti nelle difficili jam sessions della grande mela. In seguito, dal 2013 al 2018 si è dedicata alla specializzazione vocale del canto moderno e Jazz con Lucia Cossu, con cui approfondisce la tecnica e gli stili nel canto moderno attraverso il Cossu Method. Tornata a Bari dal 2013 ha collaborato con Ilaria Nitti dei Carion per un lungo progetto di poesia e canzone anche in collaborazione con la scrittrice Isabella Capozzi e poi con Ago Tambone il chitarrista virtuoso, e poi ha partecipato ad un concorso Una voce da pub nel 2014 arrivando finalista.

Amando la pedagogia musicale a New York, Bari e Milano, Pamela ha inoltre lavorato come insegnante di canto e pianoforte per i livelli elementare e intermedio, e come cantante Jazz e autrice. Riconoscendo da sempre il valore terapeutico e comunicativo della musica, come una delle migliori espressioni delle capacità umane in grado di abbattere le barriere culturali e sociali.

Pamela ha anche interesse nella promozione e divulgazione Jazzistica, a cui dedica una rubrica su wordpress e su facebook Pamelie Music & Reviews.

Per concludere, tra i progetti più importanti realizzati e da realizzare ci sono quello dedicato alle canzoni italiane Jazz: Italian Jazz Songs inaugurato a NY nel 2013; il felice progetto cantautoriale di Pamelie & Ilaria – Canzoni d’autrice, quello dedicato al rock collaborando con il chitarrista Ago Tambone a Bari. Il semprevivo Pamelie Jazz Quartet, ed infine l’album in lavorazione Pamelie, So Sweet  che racconta in musica il suo variegato percorso musicale.